VIDEO TALK #ABD18

Agile People @PIA-MARIA THORÉN

09/15/2018

Talk – 35min

The presentation will cover what HR managers need to be aware of when adjusting HR practices to the new paradigm of employee driven organizations and how to structure HR in an agile manner when it is more about making it possible for teams to self organize in an agile reality, unleashing human potential and optimizing for performance in a complex and agile world. Leadership practices needs to be adjusted to the new paradigm of employee-driven organisations and it will be more about creating prerequisites for innovation in infrastructure, culture, processes and systems. Motivating employees becomes possible with less control, transparent visualization, trust and continuous improvement.

 

From Principles to Practices @MARCIN FLORYAN

09/15/2018

Talk – 35min

In 2012 Henrik and Anders published a paper about scaling agile at Spotify and the “Spotify Model” was born. It since became both an inspiration and an instruction manual for building agile organisations. Sadly, more of the latter, with an implicit assumption that copying an organisational structure results in growth into agility. It is rarely so. In this talk we’ll go back to principles that underline how Spotify grows and operates. Using the Playback Tribe (one small part of Spotify) as an example, you will be able to see how these principles translate into specific practices. Practices that don’t only relate to how we build software but ones that can be applied in many business domains. Practices which help us navigate and develop the complex adaptive system that any organisation inevitably becomes.

 

Leading Within @Andrea Provaglio

09/15/2018

Talk – 35min

In organizations, change comes from leadership. That’s not necessarily connected with status and authority and, in fact, leadership can be manifested in many different ways (i.e. individual or collective) and styles. Still, the main force behind change is leadership. I’ve been coaching teams, organizations, leaders and managers along their path to agility for years. In this talk I’d like to point out how leadership in adaptive organizations is much subtler and pervasive than what we usually think and that its foundation lies in some character qualities that are frequently overlooked or underrated. Among this qualities we can find curiosity, empathy, courage and an attitude to listen deeply (which are in itself a personal journey of self-discovery and self-awareness) and that we need to be connected with ourselves as well as with others, before we can even start to think how to influence our environment from a leadership position. Active listening is also a practice that enables system-awareness and dialogue at the organizational level, something that adaptive organizations are in dire need of, if they want to to operate in innovation and adaptation rather than recycling old paradigms over and over again. This is a critical aspect if we want to create organizations that operate, internally and externally, on different assumptions than post-industrial, mechanistic organizations. Indeed, I believe this is the main reason behind many of the failures I’ve witnessed in Agile adoptions — namely, introducing change at the superficial, operational level, while being unable or unaware of changing the fundamental paradigms by which people operate and interact. In this talk I’d like to explore all that, share real-life stories and examples, mixed with a little bit of science, philosophy and practical advice, hoping that this will help organizations to better understand and create the kind of leadership that will let them thrive in a complex, adaptive world.

 

Business Agility in Practice @BJARTE BOGSNES

11/01/2018

OPEN KEYNOTE – 45min

Learn more about the adaptive management model Beyond Budgeting, from background to philosophy to its 12 principles covering both leadership and management. You will also hear about companies all over the world who have embarked on this journey, including the Statoil story – kicking out the budget (and much more) already back in 2005.

 

Worst Practices @MARC LÖFFLER

11/14/2018

TALK – 35min

Imagine, that your company wants to implement a promising framework, like, e.g., Scrum. The management expects better products, a faster Time To Market (TTM) and projects, that are in time and budget. Although they implemented Scrum by the book, after about half a year, they realize, that none of the promises came true.

Purposeful Agile @OANA JUNCU

11/14/2018

TALK – 35min

Throw a purpose in a middle of a crowd, it will start to self-organize. Acting in a purpose driven way is less obvious for organisations. More a company grows, more dissolved into the Process the original business purpose becomes.

Being Agile – Beyond Code @BELINDA WALDOCK

11/14/2018

TALK – 35min

In this session Belinda will share her experiences of agile in her role as a business coach working with technical and non-technical teams to adopt agile beyond its use as a software development methodology.

Close Keynote: The Chameleon Effect @STEPHEN PARRY

11/14/2018

CLOSE KEYNOTE – 45min

Business agility is rooted in the leadership style, the work design, work-climate and people development. Unlike traditional organisations that define themselves by the products or services they produce, adaptive organisations define themselves by the value they create leaving them free to develop new and innovative products and services. This requires structures, practices and people that can continually sense and respond to the most appropriate emerging customer needs before your competitors do.

Come ho cambiato il mio approccio al Change Management nelle transizioni Agile @ALESSIO DEL TORO

11/21/2018

TALK – 35min

In questo speech voglio mettere in risalto l’importanza di adottare un modello di Change Management quando ci muoviamo verso una transizione Agile. Il cambiamento richiesto è importante e spesso si sottovaluta l’impatto sull’organizzazione cosa che può portare verso un fallimento della transizione.

Agile Marketing @DEBORAH GHISOLFI

11/21/2018

TALK – 35min

Darò una spiegazione su valori e principi dell’Agile Marketing e del Growth Hacking mettendoli a confronto. Farò emergere differenze e punti di contatto fra i due approcci e alla fine capiremo perché il mix è una delle soluzioni a cui le aziende possono cominciare a pensare per massimizzare lo sforzo di transizione.

L’arte di massimizzare la quantità di lavoro non svolto @LORENZO MASSACCI

11/21/2018

TALK – 35min

L’arte di massimizzare il lavoro non svolto è uno dei 12 principi alla base del manifesto agile e spinge i team ad abbracciare l’idea di lavorare su una serie di attività condivise, capaci di portare realmente valore al progetto. La sua applicazione tocca i contesti operativi come quelli tattici e manageriali perchè lavora sulla complessità delle relazioni che intercorrono tra gli attori di un progetto e il processo che abilita la sua realizzazione.

Organizzazioni Agile con Scrum@Scale @PAOLO SAMMICHELI

11/21/2018

TALK – 35min

Scrum at Scale è il metodo con cui Jeff Sutherland, co-autore di Scrum, ha trasformato per più di 15 anni aziende di tutto il mondo in Organizzazioni Agile, adesso disponibile al pubblico con licenza Creative Commons. Il framework permette di far operare un ampissimo numero di Team Scrum, in maniera consistente ai principi descritti nella Scrum Guide, per risolvere problemi complessi e creare prodotti creativi e di valore.

Agile PPM: are you tired of faking it? @ROBERTO GIARI

11/28/2018

TALK – 35min

Portfolio e Program Management è complesso ed articolato. Spesso NON viene implementato in modalità Agile anche se i progetti in azienda vengono portati avanti da team SCRUM. Non siete stanchi di fingere?

Agile goes to Hollywood @PINO DECANDIA

11/28/2018

TALK – 35min

Il talk prende spunto dalle necessità che riscontriamo presso i nostri clienti di misurare il “”grado di agilità””. In particolare presenterò un case study su Vodafone.
Normalmente l’approccio seguito è quello di proporre, e di compilare, un assessment, un maturity model. Ce ne sono diversi a disposizione.
Il punto di vista che vorrei presentare è quello di un approccio basato sui team e alla possibilità per loro di elaborare in maniera autonoma un proprio modello di valutazione. Tale modello non serve ovviamente per rispondere alla domanda “”quanto siamo agili”” che ritengo poco interessante come domanda.

Perché continuiamo a non capirci? Il significato di management e di leadership nelle organizzazioni, superando i luoghi comuni @MARCO CALZOLARI

11/28/2018

TALK – 35min

In ogni team o azienda, al crescere del numero degli individui corrisponde l’esigenza di un sistema di coordinamento. Un tempo questo sistema corrispondeva a una gerarchia tra persone, oggi sembrano più efficaci modelli flessibili e organici. Ma quali concetti si nascondono dietro all’opposizione verso il management? Quando sono inadeguati i concetti con cui pensiamo la stessa entità “azienda”?

Modellare i Ruoli. Modellare la Cultura @ILARIA MAURIC @NICOLÒ VOLPATO

11/28/2018

TALK – 35min

Tra il 2013 e il 2018 siamo passati da 5 a 18 persone nel team.
Questa crescita ha comportato necessariamente numerosi cambiamenti ed adattamenti all’interno della nostra azienda, che abbiamo gestito per iterazioni successive, facendo esperimenti, misurandoli e continuando a migliorarci.
Il tema della cultura di team e dell’allineamento dei valori e delle intenzioni individuali con la vision aziendale era un tema chiaro fin dall’inizio e su cui abbiamo lavorato tanto, con formazione, attività e workshop interni, coaching, ecc. fino a culminare in un rebrand, volto anche a consolidare un’identità collettiva forte e condivisa. Dopodiché abbiamo lavorato per strutturare e rendere efficace il nostro processo di recruiting e onboarding, per facilitare la selezione e l’ingresso di nuove persone nel team, proprio per abilitare un certo tipo di crescita.
Quello su cui invece ci siamo ritrovati più impreparati e che abbiamo dovuto costruire nell’ultimo anno e mezzo è il lavoro sulle persone, in termini di competenze e percorsi di carriera, che ha iniziato a manifestarsi oltre un certo numero di persone e soprattutto oltre un certo tempo di permanenza delle persone in Tangible.

Agile customer experience management @LUCA MASCARO

12/05/2018

TALK – 35min

Oggi una delle sfide più grandi per le aziende è costruire in continuità valore consistente per le persone, partendo dallo studio dell’esperienza che queste vivono sugli attuali prodotti e servizi.
Questa attività continuativa di customer experience management è una forte guida e fonte di ispirazione per i product owner e i team che seguono la delivery, e richiede una collaborazione radicale nell’analisi e nella co-progettazione di soluzioni.

Transformation by Design @MIRCO PASQUALINI

12/05/2018

TALK – 35min

Più di settant’anni dopo la sua fondazione, Ogilvy con più di 16,000 dipendenti al mondo, cambia e si ri-organizza, definendo un nuovo spazio e ruolo per il Design nel proprio business e quello dei sui clienti.
Temi: Management, Business mode, designOps, Agility

Chi Agile Mangia le Mele @ALESSIA MUSI

12/05/2018

TALK – 35min

Un viaggio in ciclomotore all’interno del nostro cervello.
Un’avventura a due tempi alla scoperta di 5 terribili mostri da sconfiggere.
Riusciranno i nostri eroi a sgominare i cattivi e giungere trionfanti ed agili al giardino delle delizie?

Six Questions to Change Your Life @PETER STEVENS

12/05/2018

TALK – 35min

What really matters? How can you lead your life according to what really matters? How can you get your stakeholders at work to agree on what to do and why?

Agile & Scrum in a Matrix Organization @ANDREA REGOLI

12/12/2018

TALK – 35min

Avere un’azienda Agile è il miglior modo per applicare Scrum ma se invece lavorassimo in una matrix organization e non si potesse intervenire sulla struttura aziendale?
Proprio partendo da questo vincolo andremo a vedere come con qualche accorgimento sia possibile introdurre Agile e Scrum nella gestione di alcuni progetti.

La storia di un Cambiamento Agile @DONATELLA ISAIA

12/12/2018

TALK – 35min

Vodafone Italia ha avviato un programma di trasformazione digitale volto a rafforzare la centralità del cliente nella propria proposizione di valore, e quindi a massimizzare le opportunità che derivano dall’ecosistema digitale per offrire prodotti e servizi migliori, sempre più velocemente.

Agile Program in a large Finteq @FABIO ARMANI

12/12/2018

TALK – 35min

In questo talk vorrei descrivere un’importante e recente esperienza di lancio di un grande program che sta avendo effetti su tutta l’organizzazione e che coinvolge pesantemente una larga parte del Business. In pratica si tratta di un’esperienza di BUSINESS AGILITY sul campo. L’Agile program utilizza un insieme di metodologie e di approcci (come Agile Leadership, Nexus, Adaptive organization, … ) che possono essere tutti ricondotti alla Business Agility.

Best Practice di Portfolio, Programme, Project Management e integrazione in contesti Agile @CHRISTIAN CANTÙ

12/12/2018

TALK – 35min

L’intervento si pone l’obiettivo di illustrare le best practice disponibili e più riconosciute nell’ambito del governo delle iniziative strategiche di un’organizzazione (Portfolio Management) e di Programmi e Progetti complessi (Programme e Project Management) e di come queste possano essere integrate con tecniche e best practice in ambito agile (es. SCRUM, AgilePM, PRINCE2 Agile).

The right stuff @MATTEO CAVUCCI

12/19/2018

TALK – 35min

La dura agilità @CLAUDIO SAURIN @DANIELA RINALDI @FABIANO GAZZOLA

12/19/2018

TALK – 35min

Il team di sviluppo di macchine ad alto contenuto di software, con persone e che lavoravano prima separate, ora lavorano insieme ai tecnologi di processo, che rappresentano le esigenze dell’utilizzatore finale.
Il Product Owner diviene unico (HW più SW) e si deve occupare di definire i requisiti hardware, software e di processo.
Dal team emergono figure di supporto ai colleghi che rendono il ruolo dello Scrum Master coach meno stringente.

From the very large to the very small and then to the middle @MIKE CAREW @”FRIX” SCOPELITIS

12/19/2018

TALK – 35min

Agile is applicable to the way your company fits into the community around it. It also applies to individuals in the company, and to the team the individual is a member of. It applies to the group in the company the team is part of and so on. Lean thinking asks us to look at the whole and what the impact of the part is on the whole. CA has experience with helpinbg companies and the people. We will share our experiences and describe how we can help.

Bridging the Gap @EMILIANO SOLDI

12/19/2018

TALK – 35min

Il team di sviluppo di macchine ad alto contenuto di software, con persone e che lavoravano prima separate, ora lavorano insieme ai tecnologi di processo, che rappresentano le esigenze dell’utilizzatore finale.
Il Product Owner diviene unico (HW più SW) e si deve occupare di definire i requisiti hardware, software e di processo.
Dal team emergono figure di supporto ai colleghi che rendono il ruolo dello Scrum Master coach meno stringente.

Bringing agile back to manufacturing @GABRIELE PECE

12/31/2018

TALK – 35min

Through my intervention, I would like to present the evolution of the smart manufacturing project at Pirelli Tyre. This has been made possible thanks to the adoption of the agile methodology, that has created an extended digital product development team in our factories.

During the 90s, the manufacturing sector had to face a deep transformation through “lean manufacturing”, and Pirelli proved to be an European pioneer of this process. Ccontinuous improvement become part of our DNA.
Two years ago we started our digital transformation, another big and important challenge..but way more difficult than the previous one.

Agile Scaling: si può fare? Tra errori e successi, il percorso di trasformazione nell’IT di una azienda enterprise @ANTONIO MANTUANO @PIERPAOLO CIMIRRO – @TIZIANO INTERLANDI

12/31/2018

TALK – 35min

In Cerved Group abbiamo effettuato un viaggio di agilizzazione che ha portato ad agilizzare una struttura IT di oltre 250 persone e a cui ha fatto seguito un successivo percorso per portare l’agile fuori dall’IT, verso strutture esterne come le vendite, il marketing, ecc… Ma far scalare l’agile non è semplice e richiede il superamento di tante difficoltà: organizzative, di mind set, di sponsorship, di cultura del management, ecc… Non è ancora una storia completa, ma tante sono state le tappe raggiunte.

Growing Into Agility – Agile Business Day 2018

12/31/2018